Plate Carrier Scelta e setup Direct Action Spitfire e Bearcat

Il plate carrier, assieme al cinturone, è parte costituente della seconda linea. Nato per conciliare in un unico prodotto sia le piastre balistiche che  l’equipaggiamento necessaro per combattere. Può essere declinato in molteplici configurazioni, da semplice porta piastre a setup completo di protezioni balistiche per i lavori di polizia. Scopriamo assieme i modelli ed i componenti più comuni da applicare sul plate carrier da voi scelto.

plate carrier set up

Leggerezza e versatilità

Un plate carrier “moderno” puó essere sia leggero che resistente. La modularità è un’altro punto di forza al fine di impiegare il materiale in dotazione in molteplici situazioni. Poche cose ma conosciute nel profondo. Con una buona ricerca possiamo trovare un plate carrier puó sia trasportare tutti gli equipaggiamenti necessari per una missione lunga sia diventare low profile  e minimale se le necessità d’impiego  lo richiedono. 

I nostri plate carrier favoriti

La nostra scelta  è caduta sui prodotti Direct Action Spitfire MKII e Bercat per la loro modularità estrema, peso ridotto  e rapporto qualità/prezzo imbattibile entrambi con possibilità di personalizzazione massima! Entrambi i plate Direct Action sono costruiti in laminato con taglio laser cut, nella versione Spitfire MKII è presente una struttura più completa, con molle sul frontale, zip e velcro, il pannello posteriore è tutto in laminato, mentre nella nuova versione Beacat è stato inserito il sistema Molle Skeleton per alleggerire la struttura, in oltre sono stati eliminati il velcro e la tasca frontale(che spesso vengono  coperto da un admin) mentre nel pannello posteriore è stata aggiunta una parte  in soft shell andando cosi a creare un porta plate di soli 290 grammi

Cose mettere sul plate carrier?

La nota più dolente è cosa mettere e non mettere sul plate carrier,ricordiamoci che stiamo sempre parlando di un’equipaggiamento di seconda linea, quindi sul nostro plate carrier dovremmo mettere solo materiali necessaria per la nostra missione, ora vediamo  un set up basico di plate carrier, senza affrontare tutti quei materiali richiesti da specializazzioni tattiche 

Come comporre un plate carrier di ultima generazione come i Direct Action

tasche plate carrier

I plate carrier di ultima generazione vengono venduti a pezzi che vanno composti per creare il setup più adatto all’esigenze, alcuni prodotti come il nuovissimo Bearcat non sono utilizzabili senza accessori extra  che vanno comprati separatamente(cummberbund) . Ora vediamo come configurare il nostro plate 

CUMMERBUND Direct Action

Le Cummerbund sono le fasce che uniscono il porta piastra anteriore a quello posteriore, oltre che fungere da legame possono essere  utilizzate per applicarci  tasche di vario genere, possiamo inserire Cummerbund diverse in base alla nostre esigenze, ma va verificata la compatibilità, i Plate carrier direct Action, Spitfire e Bearcat utilizzano le medesime specifiche 

FLAP Direct Action

Altra componente necessaria per usufrire a pieno del nosto plate carrier, indispensabile  per applicare tasche sulla zona frontale del plate, sia i modelli bearcat che Spitfire MKII non vengono venduti completi  di Flap, e quindi necessario acquistare un pannello flap separatamente, esistono pannelli con sistema MOLLE, MOLLE Skeleton alleggerito o che hanno già integrati dei vani portacaricatori, i sistemi Direct Action Utilizzano sistema  Mayflower  con sistema  hook&loop a velcro e clip, che può essere cambiato con estrema velocità.

BACK PANNEL  Direct Action

Altro componente importante è il Back Pannel che vi consente d’applicare sulla schiena il necessario per trasportare con voi i componenti extra di seconda linea o nel caso anche dei  backpack integrati per piccole 3 linee, Direct Action utilizza specifiche Crey Precision per i propri pannelli, di conseguenza  la compatibilità è bidirezionale, si possono installare pannelli già corredati di tasche e sacca idrica o pannelli MOLLE sempre con vano per le vesciche d’acqua 

Set up plate carrier basico

Vediamo cosa, potremmo e dovremmo mettere  sul nostro plate carrier:

  •  Ovviamente le piastre
  • Porta caricatori arma lunga(arma corta opzionali)
  • Porta fumogeni
  • Porta granate
  • Utility
  • Radio
  • Admin
  • TQ
  • Coltello(se non è sul cinturone  )
  • IFAK(meglio se messo sul cinturone)
Direct Action plate Carrier

Porta caricatori  Direct Action

Ce ne sono di diverse tipologie per coprire diverse esigenze, il nostro consiglio cade su porta caricatori possibilmente semi-rigidi per facilitare la ricollocazioni di caricatori semi esausti e possibilmente con un sistema di ritenzione affidabile, soprattutto se l’esigenze tattiche prevedono attività particolarmente intense o aviolanci. Il nostro apprezzamento speciale va per il Tac Reload di Direct Action, che può portare fino a due caricatori per slot

Porta Granate 


Che siano Fumogeni, granate o Flash bang si tratta di materiale da conservare con estrema cura, è quindi necessario consigliato utilizzare apposite tasche per il trasporto, tasche porta fumogeni, tasche porta granata e tasche porta flash bang vanno piazzate prevalentemente nel lato forte dell’operatore, per facilitarne la presa con la mano dominante 

Porta Radio

Strumento che va necessariamente nella seconda linea. Militarmente è preferibile posizionarlo nella zona anteriore del plate, in modo  che sia di facile accesso da parte dell’operatore, 

Tasche Utility

Utili per diversi motivi, le tasche utility vi permetteranno di alloggiare all’interno la strumentazione extra necessaria per la vostra missione

Admin

Pensato per l’alloggiamento dei materiali sensibili necessari per lo svolgimento delle attività, Documenti vari, mappe, gps, device elettronici, 

 

Torna su

Istruzioni per le taglie
Vorremmo assicurarci che l’abbigliamento che acquisti sia davvero adatto a te, affinché possano svolgere correttamente il loro scopo. Ti preghiamo di investire un momento del tuo tempo per consultare la guida alle misure e la tabella delle dimensioni corrispondenti per evitare errori. Per prendere la giusta misura, prova gli abiti che ti stanno bene e misura.

Il petto
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro appena sotto le maniche.

Vita
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro in vita.

Lunghezza manica
Indossa una camicia che ti piace, misura con un braccio al fianco, dalla cucitura della spalla lungo tutto il braccio fino a trovare la lunghezza desiderata. Si consiglia di posizionare la manica alla base del pollice (situata sull’articolazione del polso). Nelle giacche con maniche raglan, come Stratus® o Cumulus®, le misure delle maniche devono essere prese dalla base del colletto fino al polsino della manica.

Cinta
Appoggia i pantaloni su una superficie piana. Misura la distanza del bordo interno dal cavallo, dove si incontrano le cuciture anteriore e posteriore, sul fondo della gamba.

Lunghezza dei pantaloni
Stendi i pantaloni su una superficie piana con i bordi esterni su entrambi i bordi. Fare attenzione a rimuovere eventuali rughe e pienezza dal pannello posteriore. Misura la distanza dalla parte superiore della cintura alla parte inferiore dell’orlo.

Per le gonne
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con le cuciture laterali rivolte verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra il punto del bordo superiore e il punto del bordo inferiore. Per ottenere il risultato più accurato dovresti misurarlo lungo le cuciture laterali.

Girovita
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Misurare la parte superiore della gonna (la linea di cintura) a partire da un bordo laterale verso il lato opposto. Quindi, raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza della vita.

Circonferenza fianchi
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra i punti laterali opposti sulla parte dell’anca (a seconda del taglio della gonna, i fianchi dovrebbero essere di circa 11-14 cm sotto il bordo superiore della gonna). Raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza dei fianchi. La tolleranza per le dimensioni indicate nella tabella è di +/- 2 cm (vale solo per l’abbigliamento).