ePrivacy and GPDR Cookie Consent by TermsFeed Generator
intimo termico invernale

Intimo termico invernale 

Intimo termico invernale

Quale è il migliore intimo termico ?

Quello che funziona !

Semplice , non proprio .

Quando si affronta la vita all’aria aperto con temperature sotto lo zero , bisogna tenere presenti diversi fattori , i primi interni , quindi dovuti a noi stessi ed alla nostra composizione fisica ed abitudine al freddo , in poche parole “quanto siamo freddolosi?”  Gli altri fattori sono dovuti alla scelta degli strati che useremo per coprirci .

Il primo strato detto ” a pelle” o “base” deve fare il grosso del lavoro . Infatti l’intimo termico invernale deve mantenere il calore , lasciando evaporare il vapore acqueo prodotto in attività , ma anche mantenere il calore da bagnato per evitare il raffreddamento .

A questo punto andiamo per esclusione , il cotone traspira è confortevole e caldo se pettinato , finché è asciutto ed è qui il problema , che lo rende assolutamente sconsigliato , quando il cotone è bagnato disperde il calore , quindi diventa freddo ! In condizioni fredde ed umide , vi porta all’ipotermia . Quindi il cotone non è consigliato .

L’intimo termico sintetico ( poliestere , poliammide , polipropilene e loro mix) allontana il vapore acqueo , mantiene parte del calore , fin qui tutto bene , non essendo naturale potrebbe irritare la pelle (è fondamentalmente plastica) , puzzo velocemente , si scioglie in caso di fuoco.

L’intimo in lana merino  termico o meglio termoregolante  è confortevole per lungo tempo , anche settimane , grazie alla sua composizione naturale (è cheratina come la nostra pelle) , traspira e termoregola anche completamente bagnato , non irrita e funziona (a seconda della grammatura) a tutte le temperature , in più resiste al fuoco  . Quindi il migliore intimo termico invernale e non solo è la lana merino .

La lana è anche un ottimo strato isolante (secondo strato) sia pura che mista a bassa percentuale di fibre sintetiche . Aiuta a veicolare il vapore acqueo e intrappola il calore .

Il terzo strato o guscio è quello che protegge da vento , pioggia e neve , ma per funzionare bene deve anche permettere al vapore acqueo veicolato dagli strati precedenti di uscire , quindi che sia sintetico (membrane ) o naturale ( cotone artico , Ventile , panno di lana ) , deve essere traspirante !

Torna su

Istruzioni per le taglie
Vorremmo assicurarci che l’abbigliamento che acquisti sia davvero adatto a te, affinché possano svolgere correttamente il loro scopo. Ti preghiamo di investire un momento del tuo tempo per consultare la guida alle misure e la tabella delle dimensioni corrispondenti per evitare errori. Per prendere la giusta misura, prova gli abiti che ti stanno bene e misura.

Il petto
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro appena sotto le maniche.

Vita
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro in vita.

Lunghezza manica
Indossa una camicia che ti piace, misura con un braccio al fianco, dalla cucitura della spalla lungo tutto il braccio fino a trovare la lunghezza desiderata. Si consiglia di posizionare la manica alla base del pollice (situata sull’articolazione del polso). Nelle giacche con maniche raglan, come Stratus® o Cumulus®, le misure delle maniche devono essere prese dalla base del colletto fino al polsino della manica.

Cinta
Appoggia i pantaloni su una superficie piana. Misura la distanza del bordo interno dal cavallo, dove si incontrano le cuciture anteriore e posteriore, sul fondo della gamba.

Lunghezza dei pantaloni
Stendi i pantaloni su una superficie piana con i bordi esterni su entrambi i bordi. Fare attenzione a rimuovere eventuali rughe e pienezza dal pannello posteriore. Misura la distanza dalla parte superiore della cintura alla parte inferiore dell’orlo.

Per le gonne
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con le cuciture laterali rivolte verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra il punto del bordo superiore e il punto del bordo inferiore. Per ottenere il risultato più accurato dovresti misurarlo lungo le cuciture laterali.

Girovita
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Misurare la parte superiore della gonna (la linea di cintura) a partire da un bordo laterale verso il lato opposto. Quindi, raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza della vita.

Circonferenza fianchi
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra i punti laterali opposti sulla parte dell’anca (a seconda del taglio della gonna, i fianchi dovrebbero essere di circa 11-14 cm sotto il bordo superiore della gonna). Raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza dei fianchi. La tolleranza per le dimensioni indicate nella tabella è di +/- 2 cm (vale solo per l’abbigliamento).