ePrivacy and GPDR Cookie Consent by TermsFeed Generator
Pantalone tattico forze speciali

Pantaloni Tattici per forze speciali: SEMPRE IN PRIMA LINEA.

Pantaloni tattici testati della forze speciali italiane

Prodotti su input degli operatori delle Forze Speciali Polacche, i Vanguard di Direct Action approdano in Italia per essere testati anche dagli Operatori delle Forze Speciali dell’Esercito Italiano grazie ad una collaborazione tra Tactical Beard Shop e Silent Croc .Lanci ad alta quota, mobilità anfibia, pattugliamenti a lungo raggio e combattimento in ambiente ristretto (CQB/CQC) sono solo alcune delle situazioni in cui i combat pants della DA  sono stati stressati per diversi mesi, impiegati con temperature variabili dai +35° C ai -10° C, sia in conjunction with sopra/sotto combinazioni, sia senza nulla. Durante le prove acqua, vento e neve non si sono fatte attendere.

La DA è riuscita ad ottenere un pantalone combat puro, un eccellente “prima linea” in supporto dell’Operatore, che nella versione nera o adaptive green, grazie anche al taglio particolarmente dritto della gamba, può essere anche un ottimo EDC (Everyday Carry).

Questi Combat Pant  sono studiati con cognizione di causa ed indirizzano l’utilizzatore puntando all’essenziale. L’assenza delle tasche posteriori, i tasconi cargo ben dimensionati, il taglio dritto a sigaretta, l’assenza del bottone ventrale per la chiusura, i passanti rinforzati con una luce di 45 mm effettivi, sono scelte ben oculate, fatte da professionisti per i professionisti.

Testandoli si ha la netta impressione che l’obbiettivo principale perseguito dalla DA  fosse fin da principio la mobilità; il confort elevato è stato una conseguenza ben gradita. Il tessuto elasticizzato, trazionabile in 4 direzioni è un elemento chiave. D’altronde mobilità, leggerezza ed un addestramento intenso e di qualità sono fattori riconosciuti essenziali nella formazione del soldato moderno (e del futuro).

Affrontiamo una per una le caratteristiche tecniche e di fabbricazione dei Nostri Combat Trousers. 

I materiali utilizzati per la fabbricazione sono: cotone 39%, nylon 60%, elasten 1%, il tutto rinforzato dalla trama Ripstop. La ricetta storica NYCO 50/50 cede il passo alla libertà di movimento, in linea con i nuovi scenari bellici nazionali ed extra nazionali che gli Operatori sono chiamati a fronteggiare. Un pantalone composto al 60% da nylon ha molti vantaggi: colori più duraturi, maggior resistenza all’usura ed ai lavaggi sia frequenti che ad alte temperature, resistenza all’asciugatrice (il capo non si restringe), asciugatura più rapida, maggiore impermeabilità all’acqua e al vento (non definiamoli wind/water proof). Passiamo ai contro di una scelta che premia il nylon a discapito del cotone: la resistenza alla fiamma diretta è decisamente inferiore, il tessuto bagnato risulta leggermente più lucido e per chi è allergico alle fibre sintetiche a contatto di pelle potrebbe essere un problema.

Unica nota negativa è l’inguine non rinforzato, ma siamo consapevoli che la mobilità richiede sacrifici.

Come abbiamo già detto, il taglio dritto e le tasche ben dimensionate (no deep cargo stile TruSpec) permettono di declinare il pantalone sia in chiave combat che EDC, ma non solo. L’assenza di materiale in eccesso consente ai Vanguard di essere più aderente al corpo durante un aviolancio (HALO/HAHO), accumulare meno acqua in caso di attività anfibia (vedi una presa di terra) ed in caso di pioggia/sudore riduce il materiale che deve essere asciugato, magari durante il riposo o un’acquisizione, all’interno di un sacco a pelo. La presenza di materiale elasticizzato nei giusti punti permette al pantalone di mantenere una certa resistenza e robustezza nel suo insieme.

Parliamo delle ginocchiere.

 La DAin questi Pantaloni tattici  ha utilizzato uno strato di Cordura 500 è di rinforzo alla zona. Il neoprene, di cui sono composte le imbottiture, è leggero ed estremamente comodo da portare, anche quotidianamente. Ciò permette ai Vanguard di essere un capo ben bilanciato e non estremizzato (vedi Crye Precision G3/G4), ovvero un pantalone che invoglia l’utilizzatore a “viverlo” quotidianamente ed impiegarlo nel maggior numero possibile di attività. Il livello di protezione delle ginocchia può essere incrementato in due modi: accoppiando il neoprene, oppure utilizzando soluzione rigide esterne. In caso di necessità o in assenza di una logistica di supporto, una ginocchiera piatta in neoprene, o altro materiale morbido, è facilmente replicabile. La presenza di regolazioni loop and hook completano il tutto.

Dettagli che fanno la differenza Pantaloni Direct Action vanguard

I 6 passanti sono cuciti all’interno del pantalone. Ciò ha permesso di ottenere una luce effettiva di 45m, ed anche l’estetica ne giova. Inoltre, sono rinforzati grazie alla travettatura al fine di distribuire il carico su una superficie maggiore di tessuto. La luce di 45mm effettivi e lo spessore di 30mm, permettono l’utilizzo di una moderna Tactical Belt.  Ultima nota a riguardo: i passanti sono ben distribuiti ed in numero sufficiente per resistere ad attività estremamente stressanti come il trasporto del ferito o una calata durante una fase di urban clymbing.

L’assenza di qualsiasi bottone a livello del ventre e la presenza di un velcro permettono una regolazione, anche se minima, del pantalone in vita. Quest’ultima è imbottita.

Le tasche cargo sono ben posizionate e della giusta dimensione. Questo permette di poterle utilizzare come dumpouch d’emergenza, ma allo stesso tempo impedisce che diventino tasche porta tutto. Così facendo l’utilizzatore è invogliato a mantenere in ordine il proprio equipaggiamento senza sovraccaricare la prima linea.

Le 2 tasche classiche, rinforzate sul bordo, le 2 fontali sopra il ginocchio (con zip dell’Italiana YKK) e le 2 all’altezza del polpaccio completano l’offerta, per un totale di 8 tasche.

Le taglie sono in linea con quelle europee ed in più si può scegliere tra la versione standard o per i più alti ma magri è possibile anche selezionare la versione long 

I colori disponibile sono Nero,Adaptive Green,Multicam Crye e Wildwood 

Anche per il singolo “l’economia di guerra” è un fattore importante e la Direct Action, consapevole di questo, ci offre il Vanguard ad un prezzo a partire da €149

Mobilità, semplicità, realizzati da professionisti ed un eccellente rapporto qualità prezzo, sono i punti di forza.

Compreso cosa sono in grado di offrire i Vanguar, sta a voi capire se sia il capo più o meno adatto alle vostre esigenze. Ottimo lavoro Direct Action. Ora aspettiamo la Combat Shirt!!!!!

  • Direct Action Gear

    Pantalone Direct Action VANGUARD COMBAT TROUSERS

    138,02179,00 Scegli
Carrello
Torna su

Istruzioni per le taglie
Vorremmo assicurarci che l’abbigliamento che acquisti sia davvero adatto a te, affinché possano svolgere correttamente il loro scopo. Ti preghiamo di investire un momento del tuo tempo per consultare la guida alle misure e la tabella delle dimensioni corrispondenti per evitare errori. Per prendere la giusta misura, prova gli abiti che ti stanno bene e misura.

Il petto
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro appena sotto le maniche.

Vita
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro in vita.

Lunghezza manica
Indossa una camicia che ti piace, misura con un braccio al fianco, dalla cucitura della spalla lungo tutto il braccio fino a trovare la lunghezza desiderata. Si consiglia di posizionare la manica alla base del pollice (situata sull’articolazione del polso). Nelle giacche con maniche raglan, come Stratus® o Cumulus®, le misure delle maniche devono essere prese dalla base del colletto fino al polsino della manica.

Cinta
Appoggia i pantaloni su una superficie piana. Misura la distanza del bordo interno dal cavallo, dove si incontrano le cuciture anteriore e posteriore, sul fondo della gamba.

Lunghezza dei pantaloni
Stendi i pantaloni su una superficie piana con i bordi esterni su entrambi i bordi. Fare attenzione a rimuovere eventuali rughe e pienezza dal pannello posteriore. Misura la distanza dalla parte superiore della cintura alla parte inferiore dell’orlo.

Per le gonne
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con le cuciture laterali rivolte verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra il punto del bordo superiore e il punto del bordo inferiore. Per ottenere il risultato più accurato dovresti misurarlo lungo le cuciture laterali.

Girovita
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Misurare la parte superiore della gonna (la linea di cintura) a partire da un bordo laterale verso il lato opposto. Quindi, raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza della vita.

Circonferenza fianchi
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra i punti laterali opposti sulla parte dell’anca (a seconda del taglio della gonna, i fianchi dovrebbero essere di circa 11-14 cm sotto il bordo superiore della gonna). Raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza dei fianchi. La tolleranza per le dimensioni indicate nella tabella è di +/- 2 cm (vale solo per l’abbigliamento).