ePrivacy and GPDR Cookie Consent by TermsFeed Generator
cibo militare

Cibo militare , storia delle razione

Cibo militare

La razione K è nel gergo militare il pasto da campagna , quello che si porta nello zaino per la missione e che si cucina da soli . Il termine si data al 1942 quando lo US Army codificò cosi le razioni date ai militari nei vari teatri di guerra .

Per i teatri di guerra convenzionali la logistica è l’assetto principale , ma spesso arriva tardi a causa di diverse variabili come il meteo , la strade malridotte , attacchi nemici o altre “sfortune” . Prendendo d’esempio una delle guerre più recenti , L’Afghanistan , dove alcune basi , in gergo FOB , erano talmente lontane ed in terreno così impervio , che i soldati mangiavano razione kappa tutti i giorni per mesi . Erano sicuramente nutriti e pronti , ma sicuramente “annoiati” dal gusto non proprio gourmet della loro razione militare , che esiste si in diversi “gusti” ma non è sicuramente gustosa .

Per nutrirsi in missione , particolarmente in quelle  speciali , gli operatori si sono inventati dcibo per militariiverse “ricette” basate sui prodotti presenti nelle razioni K , il SOG in Vietnam preparava una specie di porridge che si “cuoceva” nella busta con acqua e che veniva tenuta in tasca  , sia per ridurre peso che per avere un buon apporto di calorie . Il Ranger pudding è un altro esempio di adattamento funzionale alle razioni militari , viene preparato con polvere di cacao , caffè solubile , zucchero , crackers , burro di arachidi e acqua , i Rangers americani lo considerano la miglior colazione da campo .

 

Anche il mondo civile ha le sue razioni k , che vengono usate dagli escursionisti e dagli esploratori . In genere sono più gustose di quelle militari , più costose e meno caloriche , ma fanno comunque il loro lavoro .

Negli ultimi anni sono nate diverse aziende civili che producono cibi di concetto militare , ma con una cura degli ingredienti e del gusto da fare impallidire i ristoranti .

La logica della razione militare , con tutti i kit di cottura , gli snacks e le calorie , ma con il gusto di casa . Una soluzione apprezzata da entrambi i mondi !

Torna su

Istruzioni per le taglie
Vorremmo assicurarci che l’abbigliamento che acquisti sia davvero adatto a te, affinché possano svolgere correttamente il loro scopo. Ti preghiamo di investire un momento del tuo tempo per consultare la guida alle misure e la tabella delle dimensioni corrispondenti per evitare errori. Per prendere la giusta misura, prova gli abiti che ti stanno bene e misura.

Il petto
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro appena sotto le maniche.

Vita
Prova gli abiti e appoggiali su una superficie piana. Misura dal bordo sinistro al bordo destro in vita.

Lunghezza manica
Indossa una camicia che ti piace, misura con un braccio al fianco, dalla cucitura della spalla lungo tutto il braccio fino a trovare la lunghezza desiderata. Si consiglia di posizionare la manica alla base del pollice (situata sull’articolazione del polso). Nelle giacche con maniche raglan, come Stratus® o Cumulus®, le misure delle maniche devono essere prese dalla base del colletto fino al polsino della manica.

Cinta
Appoggia i pantaloni su una superficie piana. Misura la distanza del bordo interno dal cavallo, dove si incontrano le cuciture anteriore e posteriore, sul fondo della gamba.

Lunghezza dei pantaloni
Stendi i pantaloni su una superficie piana con i bordi esterni su entrambi i bordi. Fare attenzione a rimuovere eventuali rughe e pienezza dal pannello posteriore. Misura la distanza dalla parte superiore della cintura alla parte inferiore dell’orlo.

Per le gonne
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con le cuciture laterali rivolte verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra il punto del bordo superiore e il punto del bordo inferiore. Per ottenere il risultato più accurato dovresti misurarlo lungo le cuciture laterali.

Girovita
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Misurare la parte superiore della gonna (la linea di cintura) a partire da un bordo laterale verso il lato opposto. Quindi, raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza della vita.

Circonferenza fianchi
Appoggia la gonna piatta più adatta alla tua taglia con la cerniera frontale rivolta verso l’alto. Usa la mano per appiattire / raddrizzare le rughe sul tessuto. Quindi misurare la distanza tra i punti laterali opposti sulla parte dell’anca (a seconda del taglio della gonna, i fianchi dovrebbero essere di circa 11-14 cm sotto il bordo superiore della gonna). Raddoppia il risultato per ottenere la circonferenza dei fianchi. La tolleranza per le dimensioni indicate nella tabella è di +/- 2 cm (vale solo per l’abbigliamento).